Sinusite

disturbi della sinusite

Che cos’è

La sinusite è l’infiammazione della mucosa che riveste i seni paranasali, piccole cavità scavate nelle ossa del volto in corrispondenza degli zigomi, della fronte, della mascella e ai lati del naso. L’infiammazione è causata dal ristagno di muco nelle cavità Esistono due forme di sinusite: acuta, che dura circa quattro settimane; cronica, che può persistere per mesi e ricomparire periodicamente.

Cause 
In genere la sinusite compare a seguito di un forte raffreddore, che può essere virale, batterico, allergico o causato da funghi delle prime vie respiratorie. La mucosa dei seni paranasali, di fronte all’infezione, si infiamma, si gonfia e produce grandi quantità di muco che rimane intrappolato nelle cavità. Si forma così un ambiente ideale per la proliferazione dei microrganismi. L’insorgenza della sinusite è favorita anche dalla presenza di polipi nasali o di difetti anatomici (deviazione del setto, ipertrofia dei turbinati) tali da ostacolare la fuoriuscita di muco verso le cavità nasali. In casi più rari, può dipendere da un’infezione ai denti (granulomi, ascessi) non adeguatamente curata. Fumo, inquinamento dell’aria e dell’acqua, immersioni subacquee e viaggi in alta quota sono altrettanti fattori di rischio.

Sintomi comuni
Il sintomo caratteristico della  sinusite acuta è un dolore accentuato e localizzato alla zona dove ristagna il muco, più spesso alla radice del naso, agli zigomi, alla mascella, alle tempie, dietro e tra gli occhi. Altri sintomi sono naso tappato, abbondante secrezione di muco giallo-verdastro, cefalea, gonfiore al volto, tosse con catarro, mal di gola, mal d’orecchie, alterazione del gusto e dell’olfatto e alito cattivo. A volte è presente anche la febbre e uno stato generale di malessere. La sinusite cronica dà disturbi più sfumati, ma costanti, come pesantezza alla testa e difficoltà a respirare col naso.

Rimedi per la Sinusite

sinusite

La sinusite essendo un’ infiammazione delle mucose paranasali può essere trattata con elettromedicali che riescono ad avere un’azione antiinfiammatoria sulle mucose paranasali, questo è un modo alternativo o comunque può essere affiancato alle classiche terapie per curare questa patologia e che anche da sola dà ottimi risultati in breve tempo.
Fisiotek dopo anni di esperienza nel campo fisioterapico ha avuto questa intuizione e oggi con terapie come l’interx , tecar e anche grazie all’osteopatia tratta con ottimi risultati questa patologia.
L’interx grazie a una stimolazione della cute con delle micro correnti riesce ad avere un’azione riflessa sulle mucose paranasali. L’interx stimola la produzione di neuro peptidi sostanze proteiche che tramite il sistema nervoso giungono all’organo bersaglio ( in questo caso le mucose paranasali) le quali regolano l’equilibrio di eliminazione-nutrizione del tessuto stesso. Possiamo dire che il tessuto è solo in minima parte e per diffusione capace di nutrirsi e di purificarsi, per la maggioranza questa funzione è mediata dal comando nervoso. Nella pratica clinica quindi il recupero della funzionalità di un sistema o di un organo ( mucose paranasali), è direttamente proporzionale alla validità dei segnali neurotrofici cui questo sistema è dipendente. Dalle neuroscienze sappiamo (e magari questa parte sarà oggetto di una ulteriore approfondimento) che la validità di un segnale nervoso è frutto della programmazione di quella parte del sistema nervoso, e tale programmazione deriva principalmente da segnali riflessi polisinaptici midollari e sotto-corticali. Tali segnali vengono facilmente alterati da input reiteranti dipendenti da situazioni tessutali cronicizzate.
In questo senso la  terapia InterX, riuscendo a ripristinare un segnale afferente fisiologico dal tessuto lesionato in tempi molto breve promuove la riprogrammazione dei segnali neurotrofici, che come abbiamo detto sono essenziali al recupero della functio lesa. Spesso quando non si conoscono totalmente le applicazioni di una terapia, è logico avere delle remore nell’utilizzo della stessa, così si finisce per utilizzarla nelle modalità base o come terapia antalgica noi grazie alle conoscenze neurofisiologiche abbiamo applicato questa terapia alla sinusite e i risultati sono stati ottimi.
 

Tecar terapia

La tecar terapia si basa su una tecnologia d'avanguardia che, grazie alla sua capacità di riattivare i meccanismi autoriparatori del tessuto riesce a trasferire energia a livello delle mucose paranasali con conseguente biostimolazione dei tessuti che genera una forte vasodilatazione con un incremento della circolazione sanguigna con conseguente effetto antiinfiammatorio sulle stesse mucose

Share by: