Cryoterapia

La Cryoterapia ad aria fredda o la terapia del freddo ha un potere lenitivo rispetto al dolore, tanto da essere usati per trattare ascessi, flebiti, micosi e gonalgia.

La Cryoterapia ad aria fredda, tramite un’applicazione prolungata, per esempio di 15 minuti, consente un rallentamento del metabolismo cellulare e del flusso sanguigno, evita stravaso ed edemi impedendone la calcificazione, permette una precoce valutazione strumentale della lesione, favorisce il flusso di energia laser raffreddando le zone circostanti la lesione e le sedute laser prolungate per l’irradiazione di elevate dosi di energia.

Terapia del freddo


La Cryoterapia è, per estensione, una termoterapia da applicarsi tramite impacco, bendaggio, borsa (Pack) e altre sorgenti fredde solide o gassose.L'interazione della sorgente di aria fredda con i tessuti biologici è tale da stimolare il corpo ad una reazione termica che tende a mantenere costante la temperatura media (Termoregolazione). Questo fenomeno, che si manifesta mediante effetti vasomotori, determina non solo vasocostrizione, diminuzione della velocità del metabolismo cellulare dato da una diminuzione di bisogno di ossigeno e calo della produzione di cellule danneggiate, ma anche riduzione delle infiammazioni, diminuzione del dolore e degli spasmi muscolari.
La crioterapia può essere utilizzata abbinata al Laser, alle Onde d'Urto o alla tecar terapia a fine seduta .

Share by: